"Basta semplicemente guardare al numero di nuovi casi di positività a SARS-CoV-2 che vengono confermati ogni giorno per avere dimostrazione della persistente circolazione in Italia del nuovo coronavirus", ha detto ancora Locatelli secondo cui "aver incrementato di molto i posti di terapia intensiva è un merito enorme del sistema sanitario nazionale, poiché ha permesso di offrire una risposta clinica a tanti malati che altrimenti non avrebbero potuto essere adeguatamente curati. Inoltre, questi …


Leggi l'articolo »

Notizie collegate

Coronavirus, Zangrillo: «Il virus circola ancora ma in modo più debole È quello che dicono le cartelle cliniche»

✎ Corriere della Sera 🕔 4/07/2020 • 08:58 Salute

Coronavirus, Zangrillo: «Focolai in Italia? Non sono di malattia, il virus c’è ma ha perso carica»

✎ Corriere della Sera 🕔 28/06/2020 • 19:34

Tracce di coronavirus nelle acque di Torino già a dicembre: Il virus circolava molto prima degli allarmi

✎ La Repubblica 🕔 18/06/2020 • 16:25 Cronaca

Il virologo Silvestri: "Parole Zangrillo? Si basano su dati solidi"

✎ La Repubblica 🕔 1/06/2020 • 12:32 Cronaca

«Sars-CoV-2 è clinicamente morto» Ecco lo studio del San Raffale che sta dietro alle parole di Alberto Zangrillo

✎ Corriere della Sera 🕔 31/05/2020 • 20:59 Salute

Coronavirus Lombardia, «Solo il 10-20% in contatto con il virus, tanti ancora a rischio»

✎ Corriere della Sera 🕔 16/05/2020 • 07:41 Milano

Coronavirus, Locatelli: «Dati positivi ma non è finita. No al plexiglass a scuola»

✎ Corriere della Sera 🕔 7/06/2020 • 07:10

Coronavirus, Locatelli: "Su Alzano-Nembro sollevata subito attenzione"

✎ Tgcom24 🕔 11/06/2020 • 10:57 Cronaca

Coronavirus, Locatelli: «In Italia epidemia tenuta a freno, ma il pericolo può arrivare da fuori»

✎ Corriere della Sera 🕔 22/06/2020 • 23:09

Coronavirus a Roma, ultime notizie D’Amato: «Dati bassi ma il virus c’è ancora»

✎ Corriere della Sera 🕔 16/05/2020 • 09:29 Roma